ARANCIONE

“Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo”,( cit. M. Gandi)"

Questa frase celebre di Mahatma Gandi è stata per me di forte ispirazione nel mio passato e lo è tutt’ora.


Ognuno di noi è qui sulla terra con una o più missioni ben precise e credo sia fondamentale conoscerle il

prima possibile per poter vivere una vita piena, completa e contribuire ognuno a rendere la società e il

pianeta Terra un posto migliore, soprattutto in quest’ epoca di forti cambiamenti energetici e vibrazionali.

Io non credo che vivere la vita sia soltanto mangiare, dormire, studiare, ottenere dei diplomi, lavorare,

pagare le fatture, viaggiare, sposarsi, avere dei figli, ecc, ecc, sì fanno parte anche questo del vivere ma mi piace l’idea che la vita vada oltre il raggiungimento di quegli obiettivi comuni a tutti e scagliati dal tempo numerico e all’età biologica.

Cosa vuoi fare della tua vita? Come scegli di viverla? Quanto sei disposto a entrare in profondità e in

contatto con te stesso e con la tua essenza per realizzare la tua missione più grande?

Un conto è creare quello che vuole la mente, un altro conto è creare quello che desidera il cuore e l’anima.

La mente è improntata sul successo, sull’avere materiale, mentre il cuore e l’anima vanno verso l’amore,

l’amore per le persone, per la società, per la natura, gli animali, il cuore vuole la guarigione, la liberazione,

la felicità e il bene comune e non l’arricchimento personale.

Cosa significa creatività e essere creativi? Tutti collegano la creatività al disegno, la pittura, la musica e la

scrittura, ma credo che dietro al concetto di creatività ci sia qualcosa di molto più grande. Ognuno di noi è un essere creativo, capace e con un compito divino di creare qualcosa utile per tutti. È nostro incarico

riconoscere qual è questo compito per poi essere pienamente quello che la nostra unicità richiede.

Se ti facessi la domanda, quali sono le caratteristiche che la tua anima ha scelto di portare qui sulla terra,

cosa mi risponderesti?

Perché proprio tu hai quel particolare dono? Talento? Caratteristica? Sicuramente perché il tuo scopo qui sulla terra è molto più grande rispetto a quello che credi e che ti hanno fatto credere.

E se ti chiedessi cosa potresti creare con le risposte che ti sei dato precedentemente al fine che tu possa

vivere una vita felice e auto-realizzata, che la tua famiglia posso giovare della tua presenza, che le tue

relazioni siano costruttive, rispettose e oneste, che tu possa sperimentare l’Amore come qualcosa di divino senza aspettative e attaccamenti, che il tuo lavoro diventasse la tua missione e che il luogo in cui vivi un posto sano in cui stai bene tu e tutti coloro che ci vivono?

Credo che tutti noi facciamo parte di un sistema più elevato, creativo e fuori dal nostro controllo. Qualcosa che abbiamo scelto di sperimentare prima di incarnarci qui sulla terra come persona fisica.

Credo che creare la vita che si ha scelto di vivere sia un atto di estremo coraggio, a volte fatto di rinunce,

sofferenze, prove da superare per poi arrivare in quel preciso momento in cui senti dentro una forza che non riesci a descrivere, che coinvolge ogni tua cellula, quella forza “creativa” che ti porta a cambiare

completamente la tua vita per seguire qualcosa di molto più grande, in cui tu diventi quasi un veicolo, un

mezzo attraverso il quale manifestare qualcosa.

Spesso, quando non si è completamente connessi con sé stessi e nell’ascolto profondo, quel momento

arriva in seguito a un grande dolore e una grande sofferenza, a un momento di buio e se in quel preciso

momento si ha il coraggio di andare in profondità di quell’esperienza, viverla pienamente anche se fa male, ascoltare quel vuoto, e quel silenzio, senza per forza trovare la soluzione immediata, ma affidarci all’idea che tutto è perfetto così com’è e rimanere aperti affinché si possa attrarre l’idea e l’intuizione al fine di dare avvio al creare e manifestare la tua missione più profonda.

Ti sei mai chiesto perché hai dovuto sperimentare determinate sfide? Oppure perché in questo momento stai vivendo proprio quella sofferenza? Prova ad osservarlo nell’ottica della creatività di cui ti ho parlato.

Spiritualità e creatività sono i due semi che possono far crescere la vera svolta in questo nostro

cambiamento epocale.