VERDE

"Un cuore aperto è vulnerabile"


Oggi voglio essere rapida e coincisa, ma regalarvi qualcosa di prezioso.

A inizio settimana vi ho chiesto cosa secondo voi rappresenta l’essere vulnerabili. Sintomo di debolezza o di

forza.

Oggi voglio condividere con voi una poesia che ho letto pochi minuti prima di iniziare a scrivere l’articolo

della settimana, a volte basta solo aprire il proprio cuore per permettere e facilitare che la cosa giusta

giunga a noi, come per me oggi questa poesia che rispecchia molto il colore verde.

"Sei sicura di voler entrare?"

"Non ho più scelta. O entro o muoio. Dentro."

"Per arrivarci bisogna attraversare un tunnel. Scivola nel buio. Non fare resistenza con il tuo

corpo. Scorri. Solo così troverai il modo di entrare."

"Mi assicuri che non sentirò dolore?"

"Ti auguro di incontralo il dolore. E' proprio esso che ti dà la spinta per poter scivolare."

"Forse preferisco non entrare."

"La scelta aspetta a te. Se deciderai di dare retta alla paura rimarrai sopra al tuo scivolo.

Immobile. Non saprai mai dove il tunnel ti potrà portare. Crederai di non provare dolore.

Perché sarà un dolore invisibile, nascosto, insabbiato. Sarà un dolore mummificato. Che urlerà

con tutta la sua potenza dentro a quelle bende. Per poter uscire."

"Ma cosa c'è in fondo al tunnel?"

"Il mondo della verità. Ci saranno castelli edificati con la poesia, vicoli fatti di simboli, boschi

fitti di spiriti, animali parlanti, fiumi di energia, montagne di sogni. E sulla collina più verde

incontrerai il re e la regina di questo mondo. L' Amore e la Divinità. Che trascorrono tutto il loro

tempo a fondersi, ad accoppiarsi, a creare progetti, a divertirsi. I loro figli vengono poi nel

nostro mondo sotto forma di accadimenti, di pensieri, di emozioni."

"Potrò rimanere in questo mondo incantato?"

"No. Ad un certo punto dovrai ritornare. E portare con te gli occhi della verità. Quelli che

riescono a vedere oltre. Che vanno a caccia del simbolo. Che possono aprirti la porta del

cuore. Potrai tornare nel mondo incantato quando vorrai."

"Allora vado."

"Vai. E non restare mai troppo in un mondo o nell'altro. Potresti rimanerne prigioniera. Impara

ad amare le tue oscillazioni. Di mente e di anima. Sono le chiavi sacre per aprire le porte di

entrambi i mondi. E di te stesso."

Elena Bernabè